Alfonso Liguori – La Prossemica per gli attori

ALFONSO LIGUORI
La prossemica per gli attori

4-5 marzo 2017 con i seguenti orari:
sabato e domenica dalle 14:00 alle 20:30

 

Il termine prossemica con le sue implicazioni scientifiche e pratiche è ormai entrato nel linguaggio comune; parliamo della disciplina semiologica che studia i gesti, il comportamento, lo spazio e le distanze all’interno di una comunicazione, sia verbale che non verbale. Il suo ambito è dunque fortemente collegato al linguaggio del corpo. Ci siamo però chiesti se in Teatro, luogo al contempo di determinazione e lievitazione dello spazio e del tempo, si possano rilevare, nel lavoro dell’attore, altri aspetti, inesplorati della prossemica: una prossemica della vocalità, una prossemica del pensiero. Intento di questo seminario è scoprirlo insieme lavorando su testi della letteratura teatrale classica. Abbigliamento comodo (per donne un cambio con gonna e tacchi) Verranno inviati ai partecipanti selezionati i testi sui quali si svolgerà il laboratorio

Il laboratorio partirà con un minimo di 8 partecipanti

 

Per chi arriva da fuori Torino potete contattare il B&B
www.ilfilodiariannabbb.it
convenzionato con noi.

 

ALFONSO LIGUORI
Attore, regista, giornalista, dopo la Laurea in Lettere conseguita presso l’Università di Salerno, si è diplomato in Recitazione all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. In arte da circa trent’anni, ha lavorato nelle più importanti compagnie di Prosa italiane al fianco di primi-attori quali Valeria Moriconi, Mariano Rigillo, Rossella Falk, Gliulio Bosetti, Carlo Giuffrè, Regina Bianchi; come regista ha lavorato in Prosa e in Lirica sia come Aiuto di grandi registi quali Giuseppe Patroni Griffi, Marco Bellocchio, Alfredo Arias, Roberto Guicciardini, Mario Monicelli, che come autore di proprie messe in scena. Specializzatosi nella Declamazione poetica è stato docente di Metrica presso l’ANAD “S. D’Amico”, ed oggi insegna “Recitazione” presso il Liceo Teatrale “G. Erba” della Fondazione Teatro Nuovo di Torino. Autore di pubblicazioni, traduzioni e riduzioni teatrali, ha ultimamente dato alle stampe l’adattamento e versione in napoletano antico de “Il giardino dei ciliegi” di Anton Cechov. Giornalista dal 2001, collabora con quotidiani, tv e siti web. Tiene il blog “ipocritacivitas.blogspot.it”.